La prassi formativa regolare è stata completamente restaurata e riattualizzata secondo la tradizione, inoltre è stata codificata e sistematizzata in un preciso sistema scolastico, strutturato e rigoroso…

Coloro i quali hanno un interesse serio, preciso e rigoroso per la disciplina religiosa romano-italiana tradizionale, in particolar modo per la cultura completa della humanitas-romanitas, potranno accedere alla A.R.Q. e trovare in essa un istituto adeguato e qualificato, con lunga esperienza e strutturata organizzazione, per dare attuazione alle loro aspirazioni.

In particolar modo l’A.R.Q., così come l’intera organizzazione religiosa, si pone in continuità con la tradizione scolastica che deriva dagli ultimi secoli della repubblica, sistemata da Cicerone e poi da Quintiliano, per la formazione dell’orator, il vir bonus dicendi peritus, l’optimus civis…..

L’Associazione Romania Quirites

Funzione e Ruolo

Funzione formativa

L’Associazione Romània Quirites si differenzia decisamente da molte iniziative riferentesi erroneamente a Roma, sia per la completezza e l’organicità delle azioni svolte nell’istituzione, sia per il rigore e la fedeltà tenuti nei confronti della regolarità tradizionale romano-italiana, alla quale viene dedicato ogni impegno.

Un altro elemento che differenzia l’Associazione Romània Quirites è la sua dedizione alla formazione preliminare dell’animo religioso romano-italiano, l’animus pius, il quale oggi è una rarità, nonostante sia indispensabile per la pratica regolare della pietas e della religio, alle quali troppo spesso molti si avvicinano con grande superficialità, leggerezza e improvvisazione, senza essere preparati e puri, in mancanza di un animus veramente pius. L’erudizione libresca svolta nella vita viziosa profana e l’accidentale ricezione di dati secondo curiositas, non conducono a risultati religiosi effettivi, perché la romana pietas non può essere praticata da un empio.

L’A.R.Q. è deputata esclusivamente alla formazione preliminare dell’uomo religioso, per metterlo in grado di affrontare la cultura classica romano-italiana, operativa ed efficace.
Nell’Associazione non vengono svolti studi astratti secondo modalità che non coinvolgono interamente tutto l’uomo, in tutta la sua vita, la disciplina formativa, per essere efficace, deve essere religiosa, regolare, coerente e completa, e specialmente va esercitata in modo continuo, senza sosta.
Grazie a quasi trenta anni di esperienza specifica nella formazione operativa preliminare nella cultura classica romano-italiana, l’Associazione ha maturato una precisa esperienza nella direzione religiosa dello sviluppo che dà struttura all’animo religioso romano-italiano. La direzione di questo magistero comporta la padronanza di tutte le discipline che consentono di mettere l’uomo nelle condizioni di perseguire la sua piena realizzazione spirituale e civile in senso universale.
La prassi formativa regolare è stata completamente restaurata e riattualizzata secondo la tradizione, inoltre è stata codificata e sistematizzata in un preciso sistema scolastico, strutturato e rigoroso, che consente a colui che si applica alla prassi formativa preliminare di perseguire con efficacia e certezza determinati fini, in conformità alla regolarità del mos maiorum.

In particolar modo l’A.R.Q., così come l’intera organizzazione religiosa, si pone in continuità con la tradizione scolastica che deriva dagli ultimi secoli della repubblica, sistemata da Cicerone e poi da Quintiliano, per la formazione dell’orator, il vir bonus dicendi peritus, l’optimus civis in possesso della politior humanitas, un modello formativo che è stato seguito fino al periodo della transizione del IV-V secolo d.C.

In accordo all’opera di rivificazione della tradizione autorevole, svolta dall’intera organizzazione, l’opera di formazione dell’A.R.Q. prepara alla cultura della politior humanitas e avvia alla disciplina della romanitas ideale. Questa cultura può essere considerata come una vera e propria via realizzativa, che conduce alle virtù, fino alla perfetta civilitas, virtus indispensabile per attuare l’ufficio di Pace Universale che la Provvidenza Divina Assoluta ha assegnato agli uomini che con la dovuta dignità fanno parte del Popolo Romano-Italiano.

La via formativa può essere percorsa in modo organico e completo solo in istituzioni religiose regolari, in quanto l’ambiente di vita profano odierno è radicalmente incompatibile con qualsiasi esercizio religioso dell’humanitas classica e non consente l’espressione operativa della romanitas.
Solo seguendo una prassi formativa tradizionale è possibile costituire l’uomo portatore di Pax et Iustitia integrali.

Attraverso la disciplina dell’humanitas classica avviene lo sviluppo integrale dell’uomo fino alla sua piena realizzazione divina. All’interno dell’Associazione Romània Quirites vengono poste le basi affinché si costituisca il vero discepolo nella politior humanitas, che potrà applicarsi in modo sufficiente, dopo la formazione preliminare, alla formazione religiosa vera e propria, conforme al modello tradizionale.
L’introduzione alla cultura classica tradizionale della politior humanitas viene completata dall’introduzione alla filosofia integrale platonica, che articola e dispiega il magistero virgiliano e ciceroniano secondo modalità appropriate ad una disciplina romana completa.

L’istituzione associativa, in fedele e rigorosa ottemperanza a quanto disposto dalla Provvidenza Divina Universale, si dedica alla cultura dell’uomo capace di attuare, in ogni sua azione e in ogni suo dominio, un’azione pacificante assoluta, che trascende tutte le azioni pacificanti relative che vengono sviluppate da enti e personalità che non hanno i titoli per compiere un’azione del genere.

Coloro i quali hanno un interesse serio, preciso e rigoroso per la disciplina religiosa romano-italiana tradizionale, in particolar modo per la cultura completa della humanitas-romanitas, potranno accedere alla A.R.Q. e trovare in essa un istituto adeguato e qualificato, con lunga esperienza e strutturata organizzazione, per dare attuazione alle loro aspirazioni.