L’intero campo odierno delle diverse azioni sociali è volto a sviluppare, in maniera più o meno completa, l’uguaglianza fra tutti gli uomini e la loro massima libertà. Per raggiungere questi scopi si approfondiscono i temi dell’uguaglianza, si tratta dell’uguale dignità delle persone e si definisce la cultura civile dei diritti, nel quadro più complesso dei diritti universali dell’uomo. In un contesto del genere si è ormai costituita una giurisprudenza a rovescio, che viene esercitata da una magistratura e un’avvocatura a rovescio, ma è tutto l’insieme delle azioni politico-sociali che ha ormai un carattere rovesciato, in generale si è ormai stabilita una situazione capovolta rispetto alla società umana tradizionale. L’individualismo democratico è stato ormai eretto a valore assoluto da perseguire con ogni mezzo e da parte di ogni uomo. L’indirizzo ideologico che sta alla base di questo moto è costituito dal credere che lo stato migliore della società richieda la realizzazione della completa eguaglianza di tutti gli individui umani, ai quali, allo stesso tempo, deve essere concessa la più completa libertà di azione. Il sistema, o la situazione politica, nel quale si può giungere a questo risultato è stato individuato nella democrazia atea e areligiosa, nella quale deve vigere la più



Per continuare a leggere accedi o registrati

Accesso per utenti iscritti