Seleziona Pagina

L’Iniziazione

 

Introduzione alla natura e alla prassi della realizzazione iniziatica.
Dagli antichi misteri alle tradizioni spirituali 
contemporanee

L.M.A. Viola

In questo tempo di caos e confusione nemmeno l’iniziazione viene risparmiata dai soggetti dediti all’alterazione di tutte le discipline tradizionali. In tutti i campi troviamo una grossolana attività di volgarizzazione, relativa alla natura, alle procedure, così come allo scopo dell’iniziazione, molti ne trattano senza avere le qualifiche elementari per trattarne. Diversi soggetti si improvvisano esperti della materia, ma, tutt’al più, costoro hanno solo letto, spesso disordinatamente e superficialmente, scritture, anche non corrette, relative all’argomento, nelle quali scrittori certamente non iniziati esprimono le loro opinioni astratte in merito. Altri soggetti si atteggiano ad esperti dell’iniziazione e, dopo aver attinto da fonti non regolari, né tradizionali, riportano in articoli, libretti o conferenze le loro opinioni spesso limitate, particolari e, ancora più spesso, erronee e svianti.

La confusione regna oggi sovrana nel dominio dell’iniziazione, si parla di “realizzazione spirituale” e la si attribuisce all’individuo psicofisico determinato, si vuole che “l’iniziazione” consista nel passaggio da uno stato di coscienza ad un altro, da una situazione di incoscienza a quella di una presa di coscienza, senza però chiarire se questi passaggi avvengono nel medesimo o in un diverso stato dell’essere. Quel che conta per costoro è consentire “un’evoluzione interiore dell’individuo”, una definizione che tradisce un indirizzo di tipo psichico individuale, limitato alla dimensione animica relata alla condizione corporea. Si danno indicazioni per trovare “maestri”, i quali vengono indicati come soggetti “interiormente evoluti”. Si crede persino che sia possibile fare “esperienze iniziatiche” solo entrando a far parte di gruppuscoli o conventicole pseudoiniziatici, dove si trattano le cose, in maniera disordinata ed erronea, solo per ingannare persone sprovvedute.

L’individualismo radicale è oggi diffuso ovunque, certuni non vedono proprio come non si debba “aggredire” la tradizione iniziatica per appropriarsene in maniera indebita, facendone poi una sorta di trastullo per soddisfare tutte le voglie dell’ambizioso soggetto “ricercatore”, il quale dovrebbe essere lasciato “libero” di procedere selvaggiamente, violando qualsiasi norma tradizionale, per realizzare ciò che, secondo lui, costituisce il fine della sua esistenza.

In questa opera introduttiva, servendoci della metafisica integrale platonica, esaminiamo dapprima le dottrine fondamentali che permettono di intendere correttamente la natura, la dinamica e i fini dell’iniziazione, poi presentiamo sinteticamente i diversi elementi relativi alla complessa procedura dell’iniziazione, alla realizzazione a cui conduce, seguendo un certo ordine e ricercando una certa completezza basilare, compatibilmente con lo strumento e i mezzi adottati. Quanto viene esposto è sufficiente per evitare di subire gli inganni e gli sviamenti operati da chi, anche in buona fede, diffonde attraverso le sue opere, per cui il testo è fondamentale per orientarsi nella regolare procedura dell’iniziazione tradizionale.

 

pp. 256, f.to 15×21 – 25,00 €

 
 

 

Sommario

Premessa: errori e limiti generali nelle descrizioni relative alla disciplina iniziatica

 

Parte prima
 
Elementi dottrinari fondamentali per intendere l’iniziazione
a. L’origine e la natura dell’anima
a.1. L’Unità Divina Non Duale e gli stati universali dell’Essere
a.2. Gli stati individuali dell’Essere, la natura dell’anima dell’uomo e i gradi di realizzazione iniziatica
a.3. L’unità e l’identità dell’anima negli stati molteplici della sua esistenza
b. L’anima, il suo statuto ontologico e le sue possibilità operative
b.1. Le basi metafisiche dell’identità egoica
b.1.1.  Essere, Essenza ed Esistenza al livello supremo
b.1.2. Essere, essenza ed esistenza nell’anima. L’Uno dell’anima e il Fiore dell’Intelletto: precisazioni
b.1.3. Il fondamento metafisico dell’Io e dell’Egoità
b.1.4. Precisazioni sull’Essere in Sé, sull’Essere Essente e sull’Essere in noi
b.2. La metafisica dell’identità. Persona e individuo, Sé e io
b.2.1. La metafisica dell’identità
b.2.2. L’Intelletto Divino e la costituzione dell’identità metafisica degli enti
b.2.3. La natura metafisica della persona e i suoi rapporti con l’individualità
b.2.4. Precisazioni sulla natura del Sé e dell’io
b.3. L’essere, le facoltà e gli stati dell’anima
b.3.1. L’articolazione delle tre facoltà fondamentali dell’anima e le loro operazioni
b.3.2. Le facoltà dell’anima e la conoscenza di sé
b.3.2.1. Le basi gnoseologiche dell’autoconoscenza
b.3.2.2. Precisazioni sulla natura e la funzione della coscienza
b.3.2.3. Gli stati molteplici dell’essere, i gradi di conoscenza e ignoranza e la liberazione dal male
b.3.3. Gli stati dell’anima e le loro relazioni con la fruizione degli stati universali dell’Essere secondo le discipline filosofico-iniziatiche
c. Precisazioni relative alla disciplina iniziatica e realizzativa
c.1. Cosa è la Realtà Non Duale
c.2. Che cosa è il Non Dualismo
c.3. La realizzazione metafisica integrale: conoscenza assoluta e identità suprema
c.4. La trascendenza integrale e la realizzazione henologica perfetta
c.5. Le limitazioni del Non Dualismo e della Conoscenza Divina non duale e le loro conseguenze
c.6. Il Reale, l’illusione e il male
c.7. La natura divina dell’Io e la condizione accidentale e relativamente illusoria dei suoi gradi di immanenza
c.8. L’ignoranza metafisica e la soggezione all’illusione del Sé Universale e dell’ego individuale
c.9. Diversi limiti ed errori relativi all’iniziazione
c.9.1. Dall’iniziazione psichica all’Iniziazione Suprema: occorre andare oltre ogni egoità
c.9.2. Precisazioni sui limiti della conoscenza dell’io e del decondizionamento dell’essere
c.9.3. L’illusione egoica, l’individualismo, il titanismo e le moderne via della “iniziazione”
 
 
Parte Seconda
 
Sintesi delle discipline iniziatiche e dei gradi della realizzazione fino alla Iniziazione Suprema
a. L’iniziazione nell’antichità
b. L’iniziazione dall’antichità  alla contemporaneità
c. Il contesto dell’autentica iniziazione
d. La prassi dell’iniziazione
e. Il modo realizzativo del dialogo iniziatico e l’attualizzazione dell’essenza spirituale dell’uomo
f. Il processo dell’iniziazione spirituale e i gradi dell’ascesa noetica
g. Precisazioni sulla pura gnosi spirituale e sulla realizzazione dell’iniziazione
h. La natura gnostica della liberazione iniziatica e i suoi diversi gradi
h.1. La gnosi liberatrice nei misteri mediterranei e cristici
h.2. La resurrezione iniziatica
i. Resurrezione e rinascita, rigenerazione e palingenesi nei misteri mediterranei
i.1. La costituzione dell’uomo e le basi della palingenesi glorificante secondo diverse religioni
i.2. La natura della palingenesi iniziatica
l. L’iniziazione e i suoi gradi in diverse forme di misteri
l.1. Sulla natura dei Cieli e gli stati di realizzazione iniziatica
l.2. La relazione fra Cieli, Paradisi e ristabilimento assoluto nell’Essere Divino Integrale

 

 

Accesso

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy *

Archivio articoli

Categorie