Il secondo livello dell’attività formativa: Formazione Religiosa Preliminare – Sezione Introduttiva

La Formazione Religiosa Introduttiva Completa

L’obbiettivo generale della formazione

La formazione introduttiva completa alla religione ha un carattere eminentemente dottrinario, ma si traduce anche in esercizi di riflessione e meditazione dialettica su contenuti di verità oggettiva di carattere religioso, in funzione della determinazione della ragione e della volontà dell’animo nel senso dell’attuazione di una vita religiosa. L’attività formativa introduttiva completa rende possibile l’acquisizione di una visione religiosa tradizionale, in modo specifico la formazione mira al superamento della semplice erudizione superficiale, frammentaria e disorganica, di cognizioni religiose. L’allievo deve andare al di là di fantasie irrazionali e aspirazioni confuse, così come di adesioni emotive alla religione, perciò deve acquisire il retto stato per accedere alla vita religiosa tradizionale, a partire dalla costituzione dell’accordo col Dio che l’ha costituita. L’allievo perciò dovrà superare la visione esteriore della religione, una visione che spesso è erroneamente ritenuta “scientifica”, in realtà è esclusivamente profana, perché è fondata sulla mera erudizione e sulla mentalità moderna di tipo non religioso.

La formazione introduttiva completa consente all’allievo di acquisire una preliminare visione corretta delle religioni tradizionali in generale e della religione romano-italiana in particolare. Attraverso una serie di insegnamenti fondamentali, l’allievo deve giungere ad una precisa comprensione dello spirito essenziale delle religioni, in special modo della religione e della civiltà di Roma-Italia.

La comprensione iniziale della religione deve portare l’animo alla maturazione di un preciso interesse spirituale, che volga la sua volontà nel senso dell’attuazione di una vita religiosa completa, coerente con la verità e il bene riconosciuti per merito della ricezione adeguata del primo insegnamento sulla religione.

L’allievo conclude la formazione religiosa introduttiva completa quando la sua ragione si è completamente accordata allo spirito religioso presentato, fino a stabilire con esso una prima precisa comunione. Una volta abbandonata la prospettiva coscienziale profana, l’allievo ottiene lo stato adeguato per dare atto ad una completa conversione della sua vita in senso religioso.