Terzo Livello

La Formazione Religiosa Propedeutica Basilare

I contenuti della Formazione

Lo svolgimento basilare della Formazione Religiosa Propedeutica si prefigge di costituire l’animus religiosus romanus nella sua condizione elementare, in modo che esso sia in grado, dopo la sua completa conversione, di porre in atto la disciplina religiosa regolare.

Il programma dottrinale e pratico di insegnamento viene esposto in forma sintetica e si svolge in un solo anno, durante il quale l’allievo dovrebbe applicarsi con continuità e regolarità, tenendo il passo con l’esposizione, per giungere, alla fine del periodo annuale, al risultato previsto. I contenuti specifici dell’insegnamento basilare sono sintetizzati in quattro moduli fondamentali, corrispondenti ai diversi stadi della conversione e dello sviluppo dell’animo religioso:

Primo modulo
– I fondamenti metafisici della religio e della pietas
– I caratteri dell’animo religioso romano-italiano.
– La formazione dell’animo religioso romano-italiano.
– La costituzione dell’uomo e la soggezione alla natura animale.
– Lo stato dell’uomo comune.
– La necessità della conversione e della costituzione dell’animo religioso.
– La descrizione del processo attraverso cui si forma l’animo religioso.
– Gli stadi della conversione e l’anabasi realizzativa.
– Le condizioni soggettive della formazione propedeutica.

Secondo modulo
– Il primo stadio formativo: la costituzione dell’animo discente e le condizioni necessarie per la formazione e l’educazione religiosa dell’animo.
– La costituzione dell’Interesse Religioso Rettamente Orientato, la retta relazione a Dio e all’autorità religiosa.
– Dalla malvagità radicale dell’animo alla costituzione della quaestio modestiae.
– La modestia quale virtù fondamentale costitutiva dell’animo religioso e pio.
– Problemi, ostacoli e deviazioni nella creazione dello stato d’animo indispensabile per la conversione e loro risoluzione.

Terzo modulo
– Il secondo stadio formativo: la costituzione dell’animo religioso.
– La prassi che conduce dall’Interesse Religioso Rettamente Orientato allo stato religioso effettivo.
– La realizzazione della prima modestia, la costituzione del credere Deos e la prima fides.  
– Il credo religioso romano-italiano.
– I caratteri precisi dell’animo religioso romano-italiano.
– Problemi, ostacoli e deviazioni nella costituzione dell’animo religioso e loro risoluzione.
– Le crisi convertive e il modo corretto di affrontarle.
– I difetti nella formazione dell’animo religioso e loro conseguenze: come risolverli.

Quarto modulo
– Il terzo stadio formativo: La transizione dalla vita profana alla vita religiosa.
– La messa in opera del credo religioso romano-italiano.
– Il Deos sequi e l’osservanza della Legge di Dio e della Sua Giustizia.
– L’adeguamento della volontà dell’uomo alla Provvidenza Divina.
– L’unificazione dell’essere e dell’esistere nell’uomo religioso.
– Il regime di transizione alla vita religiosa completa, coerente ed organica.
– Le diverse sezioni del regime di transizione:
l’igiene generale della persona quale base della cultura animi;
la condotta psicomorale e la preparazione alla pratica della virtù morale;
la condotta religiosa e la preparazione alla pratica della virtù della pietas-iustitita;
la condotta sociale e civile e l’ordinamento della condotta alla costituzione della Pace Universale Integrale.

I moduli descritti in estrema sintesi raccolgono in forma elementare tutto ciò che deve essere conosciuto, acquisito e realizzato dall’allievo che si applica alla formazione propedeutica dell’animo per essere idoneo alla vita religiosa effettiva e regolare. È dunque necessario che quanto viene insegnato sia realizzato operativamente ed efficacemente nei modi dovuti, secondo quanto è stabilito dai responsabili della formazione.